16 - 04 - 2014
Mercoledì, 09 Aprile 2014

Quante sfumature di rosa?

di Alessandro Lucchini

Tre eventi recenti hanno motivato il nostro ritorno sul tema del linguaggio di genere: a febbraio il laboratorio sulla comunicazione di genere a Trento, a marzo la discussione sulle quote rosa in Parlamento, e in questo mese di aprile, la Nuvola Rosa.
Come si conviene nel web, partiamo dal fondo.

di Lia Giovanelli

Belle, intelligenti e brave, oppure brave, intelligenti e belle. Come vi suona meglio.
Questo è stato il mio commento personale, ad alta voce anche se ero da sola, venerdì 28 marzo scorso, al termine della puntata di Otto e mezzo, il programma di Lilli Gruber in onda ogni sera appunto alle 8.30, sulla 7.

di Chiara Lucchini

Dopo il recente dibattito parlamentare sulle quote rosa, una riflessione su eguaglianza e rappresentanza politica. Che cos’è l’eguaglianza? Un concetto che va “riempito” perché non rimanga solo una proclamazione, una dichiarazione di principio. Per avvicinarsi a quella che Platone definiva “la vera e ottima uguaglianza”, cioè l’eguaglianza sostanziale.

di Michela Parmeggiani

“Se vuoi la pace, prepara la guerra”.
La celebre locuzione è da anni il mio koan personale; m’affascina per temperamento e per professione.
Sono una psicoterapeuta e ho fatto così del tema del conflitto il mio campo.

Venerdì, 04 Aprile 2014

Si fa presto a dare del "mona"

di Lorenzo Carpané

Non si può non discuterne. Il tema è serio, molto serio. Degno di prima pagina del “Giornale” di giovedì 3 aprile 2014. Oddio, poi, come sempre, bisogna vedere in che senso. E il senso, almeno per me, non è esattamente quello del “Giornale”.

di Mara Lombardi

Violenza domestica, atteggiamenti persecutori, abusi, stupri o stupri correttivi verso le lesbiche, schiavitù sessuale. L'elenco delle violazioni contro i diritti umani perpetrati contro le donne in Italia e nel mondo è più lungo e invisibile.

di Elia Perboni

Che ne sapevo io, a 15 anni, folgorato dalla batteria, che il ritmo sarebbe stato compagno importante della mia vita? Che ne sapevo io che lo strumento in questione, ma soprattutto chi lo suona, sarebbero diventati oggetto di studi presso l’Università Karolinska di Stoccolma e quella di Umea, sempre in penisola scandinava?