21 - 02 - 2018
Martedì, 06 Febbraio 2018

Un giovane Kennedy per sfidare Trump

di Chiara Lucchini

Nel gennaio scorso il gruppo parlamentare democratico degli Stati Uniti ha affidato a Joe Kennedy III il compito di replicare al discorso di Trump sullo stato dell’Unione.
Ci si è chiesti, in America, se la scelta del nipote di Bob Kennedy per sfidare Trump, con l’ennesimo ritorno sulla scena della dinastia politica americana più famosa, significhi contrapporre i successi del passato alla vergogna del presente, per puntare verso un futuro migliore, o non sia invece il disperato sguardo verso un passato che non tornerà più, e che dimostra così l’impotenza dell’opposizione.

Due orecchie, una bocca.
Il titolo dell’ultimo libro di Palestra nasce da una riflessione semplice semplice: ascoltare e parlare sono due facce della stessa medaglia, ma l’ascolto viene prima. Ecco perché partiamo dall’attenzione all’ascolto, anche negli allenamenti di public speaking. Così faremo anche nel prossimo corso, venerdì 2 e sabato 17 marzo 2018.
Se gli dei ci han dato due orecchie e una bocca sola, diceva un filosofo, un motivo ci sarà.
Eppure nelle nostre professioni, e nella vita in genere, pensiamo che per ascoltare basti stare lì. Ascoltare, invece, è una fatica. Bisogna prepararsi, concentrarsi, sollevarsi, spostarsi. Essere disposti a cambiare. Ma esistono tecniche specifiche per ascoltare e costruire sintonia durante una conversazione, un incontro, o anche - se occorre - uno scontro.

Giovedì, 21 Dicembre 2017

Il capitale umano, di Paolo Virzì

di Chiara Lucchini

Costruzione rigorosa e geometrica della storia, raccontata per tre volte da tre punti di vista diversi, corrispondenti a tre dei personaggi principali.
È l’impianto narrativo che realizza il film di Paolo Virzì Il capitale umano. Eccellente fonte d’ispirazione per chi si occupa di cambiamento, strategia, motivazione, negoziazione: allenarsi a raccontare una storia da diversi punti di vista è uno dei classici in Palestra della scrittura, tipico del metodo Futuro anteriore: è uno strumento narrativo che sviluppa consapevolezza sulla insuperabile soggettività di ogni rappresentazione.

Giovedì, 21 Dicembre 2017

Il premio, di Alessandro Gassman

di Chiara Lucchini

Road movie. Film di viaggio. È già una storia, fin dalla scelta del genere. Se poi ci s’innesta un intreccio di dialoghi intorno a temini da niente come la manipolazione, la scoperta delle varie identità, il rapporto con il proprio “model”, l’equilibrio tra individualità e gioco di squadra, ne esce proprio l’idea di un film da Palestra.

«InizioPrec12345678910SuccFine»
Pagina 1 di 52