21 - 08 - 2017


Come ci è saltato in mente

AlePaoloPerché Palestra?

Comunichiamo sempre. Anche quando siamo in silenzio.
E comunichiamo per un’infinità di ragioni, prima fra tutte, per creare relazione.
La nostra vita, privata come professionale, è una maratona sulla via dell’accordo.
E comunicare in modo ‘’accordato’’, armonico, è più facile se si conoscono tutte le finezze e i segreti del linguaggio.
Per comunicare, parlare, scrivere infatti sono necessari attrezzi del mestiere e allenamento, proprio come in ogni sport. Perché sport e linguaggio hanno in comune abilità, pensiero, esercizio, ritmo, armonia, rigore.
Per ottenere relazioni sciolte, fluide ed efficaci serve allenamento, costanza, tenacia. E anche passione.
È per questo che nel 2005 è nata la “Palestra”, un laboratorio di ricerca sul linguaggio, un luogo pensato per sperimentare soluzioni nuove, sviluppare percorsi cognitivi e trasferire conoscenza.

E perché della scrittura?
Perché la scrittura può essere il fine, l’obiettivo a cui tendere. E perché può essere anche il mezzo, lo strumento che usiamo per allenare il linguaggio.
Perché la scrittura è la miglior palestra per lo studio del linguaggio. Per mezzo della scrittura possiamo analizzare, approfondire, mettere a punto tecniche efficaci da praticare poi nelle relazioni interpersonali di ogni tipo.
La scrittura ci aiuta a sperimentare come le parole agiscono sul pensiero: dalla pubblicità alla politica, dall’economia alla scienza.